Takeshita Dori: la via dello shopping più colorata di Tokyo

Non sono una super appassionata di moda, eppure ogni volta che torno a Tokyo un salto tra i negozi di Takeshita Dori, nel quartiere di Harajuku, cerco sempre di farlo.

Perché?

 

Takeshita Dori, uniquedesign52

 

Se Akihabara è il quartiere otaku per eccellenza e Kabukicho quello “rischioso” di Tokyo, i negozi di Takeshita Dori sono famosi in primis per i vestiti particolari che troverete in vendita: moda lolita (abiti che fanno somigliare a bellissime bambole, con diversi sottogruppi di stile – quello iper romantico e quello più dark ad esempio), gonne e felpe che sono la quintessenza del kawaii (la filosofia giapponese del carino), stile steampunk…. davvero di tutto!

Troverete capi sia nuovi che usati di brand giapponesi molto ricercati tra le appassionate, come 6% DOKIDOKI, Liz Lisa, Baby, the stars shine bright, Body Line ed Etude House per le amanti del makup.

Molte ragazze si vestono appositamente per andarsene in giro in questo questo quartiere, creando un oceano colorato che sembra fare avanti e indietro per una strada in realtà abbastanza stretta e sempre parecchio affollata. Il mio consiglio però è di prendersi qualche ora da dedicarle, attraversando sì la via dello shopping di Takeshita Dori in sé, ma andando anche in esplorazione delle stradine che la affiancano. Pure qui troverete negozi di vestiti coloratissimi e appartenenti a stili nati proprio a Tokyo, oltre a piccoli locali dove prendervi una pausa in un’atmosfera molto più tranquilla rispetto a quella di Takeshita Dori.

Come se non bastasse a pochi metri dalla Takeshita Dori c’è anche l’entrata al parco del Meiji Jingu, un tempio circondato da un enorme parco capace di farvi scordare la megalopoli gigantesca che avete intorno.

Dal lato opposta di Takeshita Dori invece c’è la via di Omotesando Hills (a quindici minuti da Shibuya) dove oltre a Kiddyland, un negozio “per bambini” dove le appassionate di personaggi pucciosi come Hello Kitty impazziranno, troverete altri negozi che faranno venire le convulsioni da shopping a molte appassionate di moda, come ad esempio il grande magazzino Lafayette. Ripeto, io non sono una fanatica, anzi, ma quando entro al Lafayette è come se Becky di I love shopping s’impossessasse del mio corpo e devo mettermi d’impegno per non sperperare tutti i miei averi.

Sento  qualcuno che chiede “sì, okay, ma se a me dei vestiti di Takeshita Dori non importa un fico secco allora posso anche evitarmela, questa incredibile via?

 

harajuku crepes, foto di Giulia Magagnini

Crepês di Takeshita Dori – a Tokyo dimenticatevi della dieta!

 

Io sinceramente direi di no, perché oltre a vestiti inusuali rispetto a ciò cui siamo abituate in Europa, nella Takeshita Dori troverete anche altre attività interessanti, soprattutto se siete tipe golose (come me):

  • Le Crêpes.

Takeshita Dori è molto conosciuta per il banco dolciario Marion Crêpes. Io ho assaggiato le loro crêpes e devo dire che per i miei gusti erano persino troppo dolci, ma le mie amiche le hanno amate perdutamente!

Le abbiamo mangiate nella piccola area verde dietro il negozio, e nel mentre sono arrivati alcuni ragazzi del liceo ancora in divisa e si sono messi a chiaccherare vicino a noi facendo merenda. Era primavera, splendeva il sole e si stava benissimo in t-shirt a maniche corte. Ve lo devo dire che è stato uno di quei momenti perfetti in stile questo posto non esiste davvero, è un parto delle mie fantasie da divoratrice di manga adolescente?

  • Calbee Plus

Vi svelo un mio enorme problema: avete presente chi non riesce a resistere davanti a un barattolo di Nutella? Ecco, io faccio lo stesso con le patatine. Amo la Nutella ma riesco a fermarmi al secondo cucchiaino. Con le patatine invece faccio molta, molta più fatica. Le adoro, che devo dirvi? In questo negozio vendono cartocci di patate fritte con salse di ogni tipo. Grazie alla mia scarsissima pazienza nei confronti delle file ci sono passata una volta sola e ho pure sbagliato salse (non sono cosa fossero ma il risultato era davvero troppo dolce!), però la quantità di guarnizioni a disposizione merita comunque un’altra chance!

  • Daiso

Daiso è una catena giapponese che vende di tutto a prezzi bassissimi, meno di cinque euro. Ci potete trovare millemila oggettini in stile giapponese e non, perfetti come souvenir per amici, parenti e be’, voi stessi. Ad Harajuku c’è uno store Daiso multipiano pieno zeppo di merce. Un salto ci sta, dai, anche se dovrete fare attenzione a non lasciar passare un’ora e mezzo senza accorgervene (true story)!

 

Stazione di Harajuku, foto di cegoh

La stazione di Harajuku

Indirizzo di Takeshita Dori:

1 Chome Jingumae, Shibuya, Tokyo 150-0001, Giappone. Scendete alla stazione di Harajuku, proseguite verso nord e vedrete a pochissima (ma davvero pochissima) distanza l’arco d’entrata.

Se avete un debole per il Giappone e vi piace scoprirne gli scorci e avere tante informazioni al riguardo ricordate di dare un’occhiata anche alla mia pagina Instagram: mi trovate come @giulia_magagnini e il mio amato Sol Levante fa sempre capolino tra le foto!

Banner con i social

69 Comments

  • taniafesani89
    giugno 15, 2018

    Certo che i giapponesi son proprio strani! Non ho mai pensato al Giappone come una possibile meta ma deve essere sicuramente un viaggio interessante! Verrò sicuramente da te a chiederti qualche consiglio nel caso 🙂

    • Giulia M.
      giugno 18, 2018

      Secondo me può uscirne un viaggio davvero indimenticabile, se deciderai di sperimentarlo ti aspetto, allora! 😀

  • Valentina Serra Gianux
    maggio 4, 2018

    La via di negozi più pazza che abbiamo visto fino ad oggi è stata a Napoli, ma questa è decisamente un mondo a se!!! Poi le crepes sono veramente spettacolari…veramente alla faccia della dieta!!!

    • Giulia M.
      maggio 8, 2018

      Le crepe meritano, sì sì! Però adessos arei curiosa di vedere questa via di Napoli XD

  • Martina
    aprile 23, 2018

    Sto facendo l’itinerario del Giappone per quest’estate.. me lo sono segnato come tappa! Grazie delle indicazioni.. soprattutto quelle Crepês di Takeshita sembrano davvero da provare!

    • Giulia M.
      aprile 23, 2018

      Di niente, spero tanto che ti piacciano sia il quartiere che le crepes e che sia un viaggo fantastico!

  • prossimafermatagiappone
    aprile 23, 2018

    La penso come te, Takeshita Dori credo sia davvero inevitabile per chi viene per la prima volta a Tokyo, anche solo per farsi un’idea di come sia la coltura pop giapponese in alcune delle sue varianti 😀 ultimamente sta diventando, perfino più del solito, un po’ impraticabile per la quantità di gente purtroppo

    • Giulia M.
      aprile 23, 2018

      Concordo in toto! È obiettivamente strapiena, anche se fortunatamente l’interno dei negozi l’ho trovato più agibile, però merita lo sforzo proprio in nome della sua particolarità!

  • Giordana Querceto Bartels
    aprile 21, 2018

    Takeshita Dori l´ho amata tanto anche io! E daiso? quante cosette irano per casa comprate da Daiso!

  • Elisa
    aprile 20, 2018

    Io impazzirei per i negozi di vestiti particolari! Adoro il modo originale con il quale si vestono alcuni di loro.

    • Giulia M.
      aprile 20, 2018

      Ti capisco, anch’io spesso resto incantata a guardare certi stili!

      • Elisa
        aprile 20, 2018

        Sì che poi non avrei mai il coraggio di metterli io.. almeno qui in Italia! Però mi affascinano proprio per quello forse..

        • Giulia M.
          aprile 20, 2018

          Eh lo so, da noi giusto alle fiere del fumetto si potrebbe indossarli senza problemi :/ A Tokyo almeno da questo punto di vista ogni stile è sdoganato! Nelle cttadine e nei paesini mi sa che ci sarebbero noie pure da loro invece!

  • Valeria
    aprile 15, 2018

    Takeshita dori per me è un must quando sono a Tokyo, anche solo per vedere se incontro delle lolita o semplicemente per godermi l’atmosfera da eterno weekend che vi si respira. Kiddyland è praticamente il mio parco giochi (soprattutto il piano dedicato allo Studio Ghibli), la crepe non può essere evitata e anche il Daiso! Dovremmo trovarci in Giappone nello stesso periodo, credo che saremmo d’accordo sulle cose da vedere XD

    • Giulia M.
      aprile 16, 2018

      Mi sa proprio di sì! Io se riesco vorrei tornare già il prossimo anno, penso che ci divertiremmo davvero tanto XD

  • Alice i giardini della Memoria
    aprile 15, 2018

    Che meraviglia! Amo il Giappone e tutte le sue sfumature! Bellissime foto!

    • Giulia M.
      aprile 15, 2018

      Grazie mille, sono davvero contenta che ti piacciano! E concordo in pieno riguardo al Giappone ^^

  • Rocio
    aprile 14, 2018

    Prima di tutto devo ancora convincermi sul Giappone, ma al di là di questo, le cose curiose mi piacciono assai! Decisamente un grazie per la tua condivisione!!

    • Giulia M.
      aprile 14, 2018

      Di niente, sono davvero contenta di averti incuriosito!

  • Lemurinviaggio
    aprile 13, 2018

    Anche noi, ogni volta che torniamo a Tokyo, dedichiamo un’intera giornata a questo quartiere… ci piace troppo! Come dici tu, a parte Takeshita Dori è bello gironzolare anche nelle stradine intorno. Immancabili anche le crêpes di Marion Crêpes , buonissime! Guardando la tua foto ci sembra quasi di risentirne il sapore. Calbee Plus invece non lo abbiamo ancora provato, ma ce lo segniamo visto che molto probabilmente il prossimo anno torneremo.

    • Giulia M.
      aprile 14, 2018

      Direi proprio che ci mi capite allora! Calbee Plus merita anche solo di essere visto dall’interno, talmente è pieno e colorato! E sono davvero contenta di avervi fatto riassaporrare quelle sensazioni, grazie davvero per avermelo detto ^^

  • Occhioalloscatto
    aprile 12, 2018

    Bello l’articolo! Visitare il Giappone deve essere davvero speciale, noi da tempo desideriamo andare. Ma queste crapes sono così buone come sembrano? 😁

    • Giulia M.
      aprile 12, 2018

      Merita davvero tanto, spero che partirete presto! Le crepes se apprezzi i sapori molto dolci sono squisite!

  • Mademoiselle Champagne
    aprile 12, 2018

    Mi sa che fare shopping a Tokyo, tra una crepe e un cono gelato, mi piacerà molto.

    • Giulia M.
      aprile 12, 2018

      Penso proprio di sì, goditela come non mai!

  • Mariacarla da Pozzo
    aprile 11, 2018

    Quanti ricordi ….sono stata a Tokyo due anni fa. Ho appressato molto questa via ed il quartiere, anche se spesso è difficile anche comprare perché parlano solo la loro lingua. Ma da brava italiana, a gesti, mi sono fatta capire .

    • Giulia M.
      aprile 12, 2018

      EH sì, in qualche modo ce la caviamo sempre! E in effetti Takeshita Dori è dura dimenticarla!

  • Alessia
    aprile 11, 2018

    Wow che bellezza! Sarebbe assolutamente da provare!

    • Giulia M.
      aprile 12, 2018

      Sì, te lo assicuro! Se si è a Tokyo merita davvero una visita.

  • I Quokka In Viaggio
    aprile 11, 2018

    Ci devi assolutamente aiutare!! Sono anni che cerchiamo di organizzare un viaggio in Giappone, ma tutte le volte ci scontriamo fra le mille cose che vogliamo vedere e il poco tempo a disposizione. Alla fine non ci siamo ancora decisi!!

    • Giulia M.
      aprile 11, 2018

      No dai, è arrivato il momento! Sul blog trovi già un bel po’ di consigli, ma se vuoi qualche dritta un po’ più specifica chiedi pure e ti rispondo volentieri! ^^

  • maryd
    aprile 10, 2018

    ciao! Ci hai offerto un bellissimo ritratto colorato della realtà giapponese e delle sue crepes. Maryd

    • Giulia M.
      aprile 11, 2018

      Sono contenta che ti sia piaciuto! ^^

  • Daniela Mei
    aprile 10, 2018

    Un articolo davvero interessante, fa avvicinare al Giappone anche chi lo conosce poco come me, credo che come te avrei grossi problemi a gestire il portafoglio 😊

    • Giulia M.
      aprile 11, 2018

      Grazie, sono davvero contenta che ti sia piaciuto! E sì, il Giappone sembra letteralmente risucchiare gli yen dal portafogli! La fregatura è che magari non si comprano cose costosissime di per sé, ma poi conti tutte quelle che hai preso in dieci giorni e ci resti di sasso! XD

  • Paola
    aprile 10, 2018

    Io non conosco niente del Giappone ma con le tue parole riesci a trasmettere la passione smisurata che hai per questo Paese… brava!

  • Claudia
    aprile 10, 2018

    Io adoro il Giappone e mi è piaciuto molto il tuo articolo su questa fantastica via. Diciamo che ogni quartiere ha le sue particolarità e tutti sono da visitare anche solo per curiosità.

    • Giulia M.
      aprile 11, 2018

      Concordo in toto, il problema di Tokyo è che c’è TROPPO da vedere!

  • rossella kohler
    aprile 10, 2018

    Sto finendo proprio oggi di leggere un libro particolare, Sei quattro, di Hideo Yokoyama e la curiosità per il Giappone, che non ho mai visitato, mi è cresciuta in misura esponenziale. Una società realmente diversa dalla nostra, che, pur nell’alto livello di sviluppo, non ha quasi nulla da spartire con quella europea. Quindi, il Giappone è da visitare 😉

    • Giulia M.
      aprile 11, 2018

      Concordo in pieno, se incuriosisce merita davvero di essere vista con i propri occhi. Sa essere incredibile.

  • Erica
    aprile 10, 2018

    Allora non sono la sola ad essere patatine-dipendente! 😂Mi vergogno un po’ ma non conosco 1 dei brand da te citati, forse perché non mi sento poi così lolita 😂Non sono amante dello shopping quando viaggio ma quando i quartieri o le vie sono così particolari sono sicura che ne valga la pena!

    • Giulia M.
      aprile 11, 2018

      No, non sei AFFATTO sola, vai tranquilla! XD Io ho scoperto i nomi un po’ di anni fa perché ero incuriosita da questo tipo di moda, ma in realtà i capi che prendo durante le mie srotite giapponesi sono sempre molto “discreti” per la media di questo stile (sì a un po’ di colore ma niente gonne a palloncino!) X’D Takeshita Dori almeno una visita veloce secondo me la merita a prescindere in effetti, tanto è particolare!

  • Sabrina Barbante (@SabrinaBarbante)
    aprile 10, 2018

    Mi par di capire che in questa città persino io, irriducibile viaggiatrice ad energia solare ed alcol, riuscirei a prendere almeno millemila chili perchè vorrei assaggiare praticamente TUTTO.

    • Giulia M.
      aprile 11, 2018

      Fortunatamente le ore di cammino permettono di riutilizzare tutto ciò che si assimila, pure quando si è fantatici di cibo giapponese! XD Vivendoci e non spostandosi troppo però mi sa che il rischio ci sarebbe!

  • Simona
    aprile 10, 2018

    MI avevi già incuriosita a parlare di tutti quei colori e quegli abiti particolari. Probabilmente anche se non comprerei abiti così ci andrei solo per lo sfizio di passeggiare per quelle stradine. MA poi ci metti pure il cibo da leccarsi le dita ed io allora non posso resistere!

    • Giulia M.
      aprile 11, 2018

      Sì, è una goduria anche se non si vuole comprare niente, te lo assicuro! Anche se se resistere al cibo (o meglio, alle squisite “schifezze” XD) può essere mooolto dura!

  • The ItAlian SmoOthie Blog
    aprile 10, 2018

    Ci sono stata proprio a Gennaio in Giappone e questa via ammetto non me la sono goduta troppo. Era talmente piena di gente che fermarsi era un impresa… pero’ stupende le ragazze che si vestono da manga!

    • Giulia M.
      aprile 10, 2018

      In realtà ti capisco, anch’io ero lì per capodanno e la folla a volte era un po’ una scocciatura (e considerando che vorrei tornarci per l’Hanami auguri a me, davvero XD). L’autunno dicono sia meraviglioso e infatti vorrei andarci anche in quel periodo, magari si troverebbe meno confusione dato che comunque non è un periodo di punta per gli occidentali!

  • Simona Genovali
    aprile 10, 2018

    Forse il Giappone è davvero un mondo a se ? Certo che tra crepes, gelato e negozi di abbigliamento sarei capace di perdermi! Ti seguo, il sol levante mi affascina.

    • Giulia M.
      aprile 10, 2018

      Grazie, mi fa davvero piacere! E in effetti anche a me è sempre sembrato davvero un mondo a se stante ^^

  • Giulia M.
    aprile 10, 2018

    Eh sì, meritano proprio di essere viste dal vivo! Spero davvero che riuscirai a visitare presto il Sol Levante, vedrai che ne uscirà un viaggio indimenticabile!

  • ilgustoinviaggio
    aprile 10, 2018

    noooo me la sono persa questa via shopping e sopratutto le creps con gelato… ed io che ho mangiato solo matcha ice cream!!

    • Giulia M.
      aprile 10, 2018

      Acci, urge un secondo viaggio per rimediare! ; )

  • Nicoletta C.
    aprile 10, 2018

    Leggere gli articoli sul Giappone è sempre un piacere per me. E’ passato qualche anno dal mio viaggio e alcuni nomi stavano sfumando nella mia memoria. Grazie dio vermeli ricordati!

    • Giulia M.
      aprile 10, 2018

      Di niente so bene quanto può essere bello rinverdire i ricorid legati al Giappone! <3

  • Krizia Ribotta Giraudo
    aprile 10, 2018

    Quelle crepes sono mooolto invitanti!! Il cibo del Giappone mi ha sempre affascinato.

    • Giulia M.
      aprile 10, 2018

      Sì, è davvero vario e ha delle “chicche” come questo che uno non si aspetterebbe ma sonod a non perdere!

  • Giada
    aprile 10, 2018

    L’Oriente è il mio sogno ma ancora non posso permettermelo economicamente. Il tuo post però mi ha fatto viaggiare con la mente…grazie!

    • Giulia M.
      aprile 10, 2018

      Di niente, sono felice se grazie a me sei riuscita a “farci un salto”! Per noi è sicuramente più impegnativo rispetto alle capitali europee, ma fortunatamente oggi si trovano molto soluzioni e il grosso scoglio rimane più che altro il volo!

  • Zucchero Farina in viaggio
    aprile 10, 2018

    Non sono mai stata a Tokyo e in Giappone ma è un sogno da realizzare. Avevo sentito parlare sia delle crêpes che della moda giapponese un po’ particolare! Bisognerebbe vederla dal vivo

    • Giulia M.
      aprile 21, 2018

      Sì viste dal vivo sono una cosa incredibile! Se andrai a Tokyo merita davvero una visita ^^

  • cheza90
    aprile 9, 2018

    Io adoro Tokyo 😍 è una città così particolare. E poi quelle crêpes devono essere davvero buonissime 😍 Io poi mi rinchiuderei da Daiso a comprare cianfrusaglie di ogni tipo e genere 😂

    • Giulia M.
      aprile 9, 2018

      Ti capisco in toto, anche a me vengono queste voglie spenderecce disperate! XD Le crêpes erano buone in effetti, c’erano un sacco di guarnizioni diverse! **

  • raffigarofalo
    aprile 9, 2018

    Posso farti una domanda? come funziona con le foto alle persone in Giappone. Se dovessi percorrere questa via piena di personaggi originali, posso fotografarli o è meglio di no? Grazie. 🙂

    • Giulia M.
      aprile 9, 2018

      Per quanto riguarda le foto in strada penso proprio che sia come nella maggior parte dei luoghi, le puoi scattare senza problemi e poi sta a te come singola persona decidere se pubblicare o meno quelle in cui si vedono i volti delle persone. Per quanto riguarda i negozi però in Giappone capita spesso che sia vietato farle (secondo me è anche per questo che adorano tanto farle da noi, si sfogano proprio! XD), quindi in quel caso ti consiglierei di riprendere “solo” le facciate, che comunque molto spesso sono davvero pittoresche!

      • raffigarofalo
        aprile 9, 2018

        Grazie. E’ bizzarro quello che racconti. Nel mio immaginario i giapponesi sono ancora quelli che scattano foto alle vetrine all’impazzata e invece nel loro paese questa cosa è vietata. Forte!!! Grazie. 🙂

        • Giulia M.
          aprile 9, 2018

          Di niente! 😀 E sì, riguardo a questo argomento sono decisamente particolari! XD

Rispondi

Giulia Magagnini

Giulia Magagnini a febbraio 2018

Giulia. Potete trovarmi con il naso perennemente affondato in un libro e la testa (dura) tra le nuvole, vere e immaginarie. Sono toscana, dipendente dal mare e affetta da Mal di Giappone.
Adoro i luoghi capaci di trasformare l’immaginazione in realtà, gli aereoporti e i cibi speziati.

Instagram

Instagram
Instagram
Instagram
Instagram
Instagram
Instagram

Iscriviti al blog

Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti a questo blog, e ricevere via e-mail le notifiche di nuovi post.

Faccio parte di…

badge travel blogger italiane