Andare al cinema in Giappone: esperienza e consigli!

Ci avete mai pensato? Andare al cinema in Giappone potrà sembrare un’idea bizzarra a molti, ma non lo è così tanto se come la sottoscritta amate molto l’esperienza del cinema in sé, oltre ai film, e vi trovate a vivere in Sol Levante per un periodo piuttosto lungo.

Durante il mio periodo di studio a Tokyo sono stata al cinema quattro volte: per Avengers: Endgame (in un piccolo cinema della mia adorata Ikebukuro), per Aladin con Will Smith, Detective Pikachu (tutti e due nel grande complesso di Kabuki-cho, sotto al Godzilla gigante per intenderci) e Weathering with you di Makoto Shinkai (in un cinema a pochi metri dal 109 di Shibuya).

Un minimo di esperienza quindi penso di poter dire che l’ho fatta, e oggi mi piacerebbe condividere con voi alcuni consigli che penso possano essere utili se vi interessa questo argomento.

 

andre benx tokyo kabuki-cho

 

Iniziamo da una nota dolente: il cinema in Giappone non è economico, si parla di più di dieci euro a biglietto.

Tolto questo dente, passiamo ai lati positivi, che sono… tutti gli altri aspetti di cui penso valga la pena parlare:

  • Scordatevi di gente maleducata che parla ad alta voce e soprattutto dei maledettissimi cellulari-torcia accesi nella sala buia. I giapponesi mantengono la loro famigerata educazione anche al cinema. Certo, vedere Endgame nel più rigoroso silenzio ed essere l’unica a piagnucolare durante il finale magari non è il top, ma ne vale comunque ASSOLUTAMENTE la pena per la pace che regna mentre vi godete il film (per me già solo questo vale il sovrapprezzo, sinceramente);

 

  • Potete entrare in sala con hotdog e (se ricordo bene) pseudo-tacos comprati ai grandi chioschi subito prima delle sale, oltre a bocconcini di pollo e patatine con salse varie. Pessimo per la dieta, ottimo per chi come la sottoscritta rifiuta categoricamente di NON mangiare quando è al cinema;

 

  • I negozi di gadget nell’ingresso sel cinema. Siamo in Giappone, la terra delle spese inutili ma tanto kawaii. Una volta usciti dalla sala (o anche prima di entrare, se preferite) vi ritroverete a disposizione negozi pieni di gadget tematizzati a seconda dei film che stanno proiettando.  La prima volta, prima di Endgame, pensai che fosse un’occasione speciale per quel determinato film, ma già la seconda volta mi sono resa conto che era la norma!

Insomma, se vi dovesse capitare di essere in Giappone proprio quando mandano in sala un film, anime o meno, che vi interessa e siete curiosi di provare questa esperienza io non posso che consigliarvela!

 

 

scopri-altro-Giulia_magagnini

No Comment

Rispondi

Giulia Magagnini

Giulia Magagnini a febbraio 2018

Giulia. Potete trovarmi con il naso perennemente affondato in un libro e la testa (dura) tra le nuvole, vere e immaginarie. Sono toscana, dipendente dal mare e affetta da Mal di Giappone.
Adoro i luoghi capaci di trasformare l’immaginazione in realtà, gli aereoporti e i cibi speziati.

Instagram

Instagram
Instagram
Instagram
Instagram
Instagram
Instagram

Iscriviti al blog

Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti a questo blog, e ricevere via e-mail le notifiche di nuovi post.

Faccio parte di…

badge travel blogger italiane