Gyozaro: i migliori gyoza di Tokyo

Aaaah, Gyozaro.

Allora, il diavoletto sulla mia spalla vorrebbe tenere segreta questo posticino in quel di Harajuku per evitare che la fila presente quasi tutto il tempo davanti a questo ristorante, non troppo lunga in realtà, rischi di aumentare anche solo di una persona la prossima volta che ci andrò… ma facciamo che per questa volta vince l’angioletto, dai, e il mio affetto per il blog!

Ora veniamo alle cose serie. Ragazzi, stiamo parlando di uno dei miei ristoranti preferiti di tutta Tokyo, non solo in zona Harajuku/Shibuya.

Gyozaro, o Gyoza Lou che dirsi voglia (date un’occhiata al link, ogni volta che vado in un buon ristorante adesso lascio qualche consiglio qui su Trip Advisor!) è un locale che serve esclusivamente gyoza, i mitici ravioli di carne e verdure inventati dai cinesi ma rivisitati in tutt’altro modo dai giapponesi, oltre a un un paio di piattini di accompagnamento.

Alex Rainer - Cucina di Gyozaro/Gyoza Lou a Tokyo, Harajuku

L’interno di Gyozaro/Gyoza Lou. La cucina è a vista, la maggior parte dei posti a sedere tutti intorno a la grande bancone che la circonda.

Nel menù che il proprietario o uno dei ragazzi che lavorano lì a ritmo serrato li troverete proposti:

  • alla piastra (quelli che personalmente considero i gyoza “classici”. Buonissimi, ma non la specialità della casa secondo me)
  • fritti (il fritto è fritto ragazzi, sarebbero buone anche le scarpe e lo sappiamo)
  • bolliti

Questi ultimi sono i miei preferiti e mi prendo un paragrafo solo per parlarne nel dettaglio. Oltre ad avere un gusto leggermente più delicato, da Gyozaro ve li serviranno in una ciotolona con un fantastico brodino dove vi consiglio vivamente di inzupparli prima di addentare quella bontà. Mi ringrazierete (se avete visto L’Avvocato del Diavolo sappiate che in questo momento mi sento molto Al Pacino).

Non scherzo e non esagero: se andate a Tokyo e apprezzate o siete disposti ad assaggiare anche solo un minimo la cucina del posto non saltate assolutamente questo posticino.

Vi lascio anche l’indirizzo del Gyozaro (“del” invece che “di” perché su, in italiano suona troppo bene, è proprio IL gyozaro per eccellenza):

(Sì, c’è scritto Shibuya, ma in realtà è vicinissimo alla famigerata Takeshita Dori della zona di Harajuku!)
scopri-altro-Giulia_magagnini

No Comment

Rispondi

Giulia Magagnini

Giulia Magagnini a febbraio 2018

Giulia. Potete trovarmi con il naso perennemente affondato in un libro e la testa (dura) tra le nuvole, vere e immaginarie. Sono toscana, dipendente dal mare e affetta da Mal di Giappone.
Adoro i luoghi capaci di trasformare l’immaginazione in realtà, gli aereoporti e i cibi speziati.

Instagram

Instagram
Instagram
Instagram
Instagram
Instagram
Instagram

Iscriviti al blog

Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti a questo blog, e ricevere via e-mail le notifiche di nuovi post.

Faccio parte di…

badge travel blogger italiane