Libri per viaggiatrici romantiche

Non sono la persona più romantica del mondo e non amo il miele troppo dolce né vero né metaforico… ma una storia d’amore ogni tanto non mi dispiace (affatto)!

Ormai sapete che amo viaggiare con (troppi) libri al seguito, e in questi giorni ho sentito il desiderio di consigliare un po’ di libri romantici (senza colare zucchero dalle pagine) che ho apprezzato in questi ultimi tempi! Per dar loro un’occhiata più da vicino potete cliccare sui titoli e leggere le preview gratuite sul vecchio Amazon.

Colazione da Darcy copertina

Colazione da Darcy

di Ali McNamara

Per romantiche che amano i triangoli in stile Austen e le isolette immerse nella natura con cinque gatti di abitanti

Ebbene sì: sono mortalmente banale e Jane Austen è una delle mie scrittrici preferite in assoluto. Non solo perché narra di bei tipi inglesi affascinanti, educati e che riescono a farti venire un principio di infarto solo per lo sfiorarsi delle mani, ma  perché carpisce e racconta la natura umana con uno stile appuntito e sagace che adoro.

In Colazione da Darcy, Darcy McCall si ritrova a dover gestire l’isoletta sperduta di Tara, decisamente diversa dall’ambiente londinese Londra a cui Molly abituata. Un modo perfetto per impiegare l’anno da trascorrervi prima di prenderne definitivamente possesso è aprire un piccolo ristorante tutto inglese e imparare a conoscere gli abitanti di questo mondo lontano da tutto…

Se avete letto qualcosa della Austen (o almeno visto film e sceneggiati tratti da) probabilmente potete immaginare che tra i suddetti abitanti ce ne saranno un paio che cattureranno più che mai l’attenzione di Darcy, nel bene e nel male, e che durante i suoi giorni da isolana Darcy riuscirà a crescere e capire meglio cosa vuole davvero.

Stiamo parlando di un romanzo dal finale prevedibile? Sì, ma la verità è che una storia a lieto fine scritta in modo accattivante, con thrope a cui si è affezionate e un’ambientazione dove ti immergi volentieri a volte secondo me fa semplicemente bene all’animo. Colazione da Darcy è una storia simpatica, legata alla Austen sin dal titolo e potrebbe essere perfetto per la borsa o lo zaino di qualsiasi viaggiatrice con qualche ora di volo davanti a sé.

 

Libri per viaggiatrici romantiche - Copertina dal film di Io prima di te

Io prima di te

di Jojo Moyes

Per romantiche che amano riflettere su che gran casino sia la vita, (piangere) e i paesini inglesi

Lo conoscete già, va bene, ma non potevo non inserirlo in questo post. La storia tra Lou e Will non solo è coinvolgente, appassionante e narrata senza superficialità, ma anche accompagnata da comprimari e descrizioni che riescono a immergerti sul serio nella vita di un paesino inglese. Sarà strano, ma ci credete che quest’ultimo dettaglio è uno dei miei preferiti del libro, e anche uno dei motivi per cui l’ho riletto più di una volta?

Grazie alla scrittura della Moyes sembra di camminare accanto a Lou per le vie di Stortfold, sentire l’odore dolce del bar dove lavora all’inizio, percepire il verde brillante dei prati che circondano il paese e il castello gestito dal padre di Will.

E poi, be’, ovviamente c’è proprio lui: Will. Incarna il Ragazzo Intelligente, Carismatico e Strafico Che Ti Sconvolge la vita, tanto caro a molta narrativa? Sì. Solo che ha avuto un incidente e adesso può a malapena muoversi. E la forza dell’amore non è una panacea a quanto soffra in questa condizione, anzi, semmai gli ricorda tutto ciò a cui ha dovuto rinunciare.

Io prima di te non è una storia allegra, ma non è nemmeno un polpettono drammatico. Parla di desideri, di amore e di come volenti o nolenti siamo tutti persone diverse che trovano la felicità in modo diverso. Se vi sentite psicologicamente pronte per gli argomenti del libro, io ve lo consiglio.

[Nota: Esistono anche due seguiti: io mi sono spoilerata gli avvenimenti del secondo e ho lasciato perdere. Il terzo mi attirava per un elemento della trama e ho deciso di dargli una possibilità. Non mi è piaciuto. Io prima di te quindi per me inizia e si conclude in se stesso.]

 

Libri per viaggiatrici romantiche - Copertina italiana di La mia vita non proprio perfetta

La mia vita non proprio perfetta

di Sophie Kinsella

Per romantiche che amano le disavventure realistiche e Londra

Anche definibile il libro meno romantico di tutto il post. Ho comprato questo volumozzo della Kinsella nella stazione di Torino Porta Nuova, con davanti a me la prospettiva di quasi quattro ore di viaggio fino a casa… e devo dire che il libro ha superato le aspettative (ovvero far passare velocemente il viaggio immergendomi nei casini di qualcun altro narrati con prosa frizzante).

Katie è una ragazza inglese che dalla sperduta campagna si è trasferita a Londra per lavorare come creativa dopo anni passati a sognare la capitale. Un sogno che si avvera… se solo la vita da ragazza non proprio abbiente nella capitale inglese non fosse così estenuante e faticosa. Eppure Katie cerca sempre di essere positiva (molto più di quanto riuscirei a essere io nella sua situazione), a minimizzare fino allo stremo tutte le sue difficoltà, raccontando alla sua famiglia rimasta in campagna quanto sia incredibile la sua vita da londinese sofisticata.

Poi viene licenziata.

Nel momento in cui perde il lavoro, Katie si ritrova a dover tornare a casa con una scusa per evitare di rivelare la situazione difficile alla sua famiglia e si rende velocemente conto di quanto sembri impossibile trovare un nuovo lavoro. Ma non demorde e scopre una nuova opportunità proprio grazie alla casa che non vedeva l’ora di lasciare… il libro non si ferma qui, parla anche di cape e capi insopportabili, colleghe non tanto diverse da comapagne di liceo in puro stile Mean Girls e di quanto spesso e volentieri la vita non sia affatto quello che sembra, nel bene e nel male.

Il bello di La mia vita non proprio perfetta infatti è che mostra proprio una vita tutt’altro che perfetta, ma sempre in modo realistico e senza cadere nel dramma totale, che avrebbe reso il libro una storia del tutto diversa.

È la vita di una ragazza di campagna senza i mezzi economici delle sue colleghe londinesi che vivono in grandi case eleganti con mamma e papà e vedono il loro lavoro più che altro come un’attività del momento. Nel libro non manca mai il tono vivace e molto meno superficialotto di quanto si pensi della Kinsella (se non ci credete date una possibilità anche a Dov’è finita Audrey?) e le avventure e disavventure di Katie sanno essere molto coinvolgenti. Se è in questa lista comunque un motivo c’è: l’amore è presente eccome nella storia (ricordate i capi al maschile? E la questione non è così banale come sembra, rimanendo in tema di appareze). Insomma, per quanto il romanticismo non sia decisamente l’aspetto prominente del libro, quando più in sordina quando meno accompagna comunque la crescita persona ed emotiva della nostra protagonista per tutta la storia.

 

Libri per viaggiatrici romantiche - Copertina italiana di Tutta colpa di Mrd Darcy

Tutta colpa di Mr Darcy

di Shannon Hale

Per romantiche che amano la Austen punto e basta

Tutta colpa di Mr Darcy è un libro famoso soprattutto per aver ispirato il film Alla ricerca di Jane (Austenland )… che io non ho visto. Il libro mi ha incuriosito per via della trama un po’ particolare (e del titolo, okay – ho un problema con la parola “Darcy”, lo so). La nostra protagonista, Jane, decide di liberarsi dalla sua ossessione per Jane Austen partecipando a un’esperienza in Inghilterra grazie alla quale potrà vivere come in un romanzo dell’autrice per qualche settimana, circondata da persone in visita come lei e da attori professionisti. È certa che questa vacanza piuttosto particolare l’aiuterà a sbloccare la sua vita sentimentale, ormai ancorata ad aspettative che lei stessa razionalmente reputa irraggiungibili nel mondo moderno… e nel mentre di questa questa full immersion in quel mondo che volente o nolente tanto la affascina ovviamente finisce per prendersi una cotta per il Wickham della situazione, piuttosto che per il suo Darcy.

La parte centrale ambientata a Austeland è quella che ho apprezzato di più. Verso l’ultima parte il libro secondo me ha perso un po’ di mordente ed è un peccato, ma il centro della storia trasporta in un ambiente in effetti per metà moderno e per metà  austeniano, e questo aspetto sa essere decisamente coinvolgente.

 

Spero di avervi dato qualche bello spunto per le vostre letture, e ovviamente sono curiosissima di sapere se avreste altri libri adatti a viaggiatrici di tempo e spazio da consigliare.

44 Comments

  • chiaracarolei
    aprile 1, 2018

    Neanche io sono troppo romantica ma a volte un romanzo rosa è una bella idea in viaggio 😉

    • Giulia M.
      aprile 1, 2018

      In effetti si prestano benissimo ai viaggi, fanno volare il tempo e spesso ti danno la carica al momento dell’arrivo!

  • Ellie Alessandri
    marzo 20, 2018

    grazie mille x la recensione sul libro di kinsella, avendo letto molti degli altri avevo dubbi su questo, ma ora credo lo prendo!

    • Giulia M.
      marzo 24, 2018

      È molto carino, se ti interessano gli argomenti può regalare una bella lettura!

  • Pronte che si viaggia
    marzo 12, 2018

    Io viaggio molto e non parto mai senza un buon libro, il migliore compagno di viaggio! Mi segno il primo che mi stuzzica più di tutti, grazie!

    • Giulia M.
      marzo 12, 2018

      Direi proprio che ci capiamo, allora! Spero che Colazione da Darcy ti piaccia, buon prossimo viaggio ; )

  • Erika Agostino
    marzo 12, 2018

    Ho letto un paio di libri di Sophie Kinsella nei periodi in cui mi andava qualcosa di romantico e di leggero, per lo più letture estive. Mi fa sempre piacere staccare dai libri un po’ più del mio genere, ovvero fantasy.

    • Giulia M.
      marzo 12, 2018

      Davvero ti piace il fantasy?! Anche io lo apprezzo molto, soprattutto l’urban (se ti capita dai un’occhiata alla Fairyloot, non necessariamente dal mio post ma anche tramite il loro sito perché fanno box fantastiche)! Comunque leggo tanti generi e concordo in toto con te, la Kinsella è perfetta per storie leggere ma simpatiche!

  • Sofia
    marzo 11, 2018

    L’unico che conosco è ‘io prima di te’. Ma è stato un caso. Non sono il genere di letture che amo.

    • Giulia M.
      marzo 11, 2018

      Io prima di te è un bel romanzo, una lettura se si è in vena di argomenti simili la merita. Per il resto ovviamente va più che bene, ognuno ha i suoi gusti! Io leggo di tutto e passo senza problemi dai classici al contemporaneo fino ai generi più “chiusi” come può essere quello romantico, ma penso sia davvero importante che oguno possa leggere ciò che vuole senza problemi : )

  • Giulia_SpinningTheGlobe
    marzo 11, 2018

    Che bei consigli, una storia romantica ogni tanto ci vuole proprio! I primi due li ho letti e mi sono piaciuti molto mentre gli altri due mi mancano, mi incuriosisce in particolare l’ultimo di cui io invece ho visto il film. 🙂

    • Giulia M.
      marzo 11, 2018

      Il libro è carino, se lo trovi a un buon prezzo un’occhiata ti direi di dargliela ; ) E concordo, una volta ogni tanto una storia d’amore ci sta proprio bene! ^^

  • SELENE
    marzo 10, 2018

    Adoro come te sognare davanti a un buon libro, il problema è ora il tempo!! ma grazie per i consigli domani mi fermo in libreria e non vado diretta nella sezione viaggi o cucina 🙂 magari penso più a me!

    • Giulia M.
      marzo 11, 2018

      Sono davvero contenta di aver fatto voglia di gettarti in un romanzo! Spero passerai tante belle ore di lettura, davvero 😀

  • ilgustoinviaggio
    marzo 9, 2018

    Ho adorato tutta la serie I Love Shopping quindi credo che La mia vita quasi perfetta sia ideale per me!! Grazie di questi preziosi spunti di lettura!

    • Giulia M.
      marzo 9, 2018

      Di niente, sono contenta che ti piacciano e spero davvero che Una vita non proprio perfetta ti piaccia! 😀

  • Viaggiare con Laura
    marzo 9, 2018

    Hai recensito questi libri in maniera tale che, pur non essendo del tutto amante di certe cose, mi hai fatto venir voglia di leggerne almeno uno!

    • Giulia M.
      marzo 9, 2018

      Grazie mille, è un enorme complimento! 😀 Spero che qualcuno di loro ti faccia passare delle belle ore di lettura!

      • Viaggiare con Laura
        marzo 10, 2018

        Guarda, ora sto leggendo La colonna di fuoco, l’ultimo di Ken Follet (come vedi, genere abbastanza diverso), ma dopo mi metto in casa uno dei titoli che proponi. Mi hai seriamente incuriosito!

        • Giulia M.
          marzo 11, 2018

          Mi fa davvero piacere! Anche a me capita di voler cambiare genere da un libro all’altro, ti capisco in pieno.

  • valekappa90
    marzo 9, 2018

    Concordo con te, anche io non sono particolarmente mielosa ma adoro un bel romanzo d’amore ogni tanto! 🙂 Da lettrice incallita, devo però ammettere di non aver letto ancora nessuno dei libri da te citati! Ho solo visto il film di Io prima di te.. Devo dire però che mi ispirano tutti! Grazie per averli consigliati 🙂

    • Giulia M.
      marzo 9, 2018

      Di niente, spero che ti piacciano e ti regalino tante belle ore di lettura! Ognuno di loro ha il suo modo di catturare ^^

  • occhioalloscatto
    marzo 9, 2018

    Ho visto il film “Io prima di te ” ma non ho letto il libro. L’ho trovato molto romantico e anche struggente. A presto Mt

    • Giulia M.
      marzo 9, 2018

      Ti consiglio vivamente anche il libro, dà le stesse sensazioni e aggiunge dettagli di storia! Il film comunque è piaciuto molto anche a me, concordo sul risultato finale.

  • Federica
    marzo 9, 2018

    Io sono abbastanza romantica..
    Non a caso i primi due che citi li ho già letti..
    Sono d’accordo sul fatto che “io prima di te” doveva fermarsi lì e non proseguire..
    Sarei curiosa di leggere quello di Kinsella, perchè ne ho già letti altri e sono molto scorrevoli 😉

    • Giulia M.
      marzo 9, 2018

      Mi sa che la mia copia di “Sono sempre io” la regalerò a una ragazza che era curisoa di provarlo, magari a lei piacerà più che a noi! Il libro della Kinsella spero proprio che ti piaccia, è davvero carino! ^^

  • sabrina barbante
    marzo 7, 2018

    Non sono propriamente una romantica e, a dire il vero, non amo come l’editoria abbia iniziato a produrre una serie di libri che parlano di amore ed eros rendendo cliché alcuni grandi libri del passato (vedi tutti i libri in cui nel titolo c’è un Darcy, una colazione da qualcuno – che non può esser tiffany per ragioni di copyright – o copertine con finte sosia di Audrey).
    Però apprezzo il genere Kinsella, cioè apprezzo la bravura di un’autrice e di un gruppo di editor che hanno proprio creato un nuovo genere.

    • Giulia M.
      marzo 8, 2018

      Eh sì, ormai Darcy lo usano proprio come esca! A me volente o nolente cattura l’occhio perché amo il personaggio, il trucco penso si nell’individuare i romanzi con una trama e una prosa che siano effettivamente adatte ai propri gusti a prescindere dai mezzi utilizzati per attirare l’attenzione e non fidarsi solo del richiamo pubblicitario ; ) Concordo riguardo alla Kinsella, spesso viene bollata come superficiale a prescindere ma in realtà è una scrittrice che sa bene ciò che sta facendo. Poi può piacere o meno (io stessa ho un rapporto un po’ strano con la sua Becky), ma non è una sprovveduta né un’incapace (e concordo, quasi certamente intorno professionisti che riescono a ben consigliarla).

  • martina rossi
    marzo 7, 2018

    adoro la kinsella!

  • Erica
    marzo 6, 2018

    Da profonda amante della letteratura inglese non posso che segnarmi i titoli alla Mr Darcy! Non ho visto il film che ha ispirato “Tutta colpa di Mr Darcy” quindi sarà ancora più interessante leggere il libro!

    • Giulia M.
      marzo 7, 2018

      In effetti non aver visto il film permette di approcciarsi in modo totalmente nuovo ai libri! ♥ Adesso che l’ho letto però presto o tardi vorrei darci un’occhiata e vedere come l’hanno gestito dal punto di vista cinematografico ^^ Comunque sono davvero contenta di vedere tante amanti della letteratura inglese (come me) e della Austen, è veramente un piacere.

  • Noemi Bengala
    marzo 6, 2018

    Mi sa che mi hai convinto con il libro della Kinsella. Considera che anch’io non sono esattamente una lettrice “romantica”. Che ne dici? Potrebbe piacermi?

    • Giulia M.
      marzo 6, 2018

      Penso di sì perché appunto l’amore è presente ma decisamente in sordina e senza zuccherro eccessivo, anzi! Magari a dare un’occhiata alla preview su Amazon così ti fai un’idea più precisa (io non leggo ebook ma penso che le anteprime gratis siano fantastiche per decidere se comprare un libro o meno!).

  • Francesca
    marzo 6, 2018

    Ho letto solo quello di Jojo Moyes e non ti dico le frignate che ho fatto. Infatti, non ho avuto il coraggio di comprare il seguito…

    • Giulia M.
      marzo 6, 2018

      Guarda, secondo me ha dato tutto con quel libro. Ovviamente si tratta di gusti gusti personali, ma a me viene da dirti che sei a posto così!

  • toochiclauratravellifestyle
    marzo 5, 2018

    Vedi che siamo entrambe delle romanticone 😍
    Li ho letti tutti tranne Tutta colpa di Mr Darcy che non posso assolutamente non leggere: Jane Austen è la mia scrittrice preferita e sono stata profondamente innamorata di Mr Darcy,

    • Giulia M.
      marzo 6, 2018

      Quanto ti capisco! Darcy è Darcy, l’uomo letterario in grado di rovinare le aspettative sull’amore di una vita tutto da solo XD

  • Angelica
    marzo 5, 2018

    Tutta colpa di Mr Darcy l’ho letto, recensito e visto il film! Insomma, me lo sono sorbito in tutte le salse! Però i romanzi rosa leggeri (le letture che mi piace definire “da spiaggia” perché non troppo impegnative) di tanto in tanto ci stanno. Servono per smorzare un po’ e rilassare la mente!

    • Giulia M.
      marzo 6, 2018

      Concordo in pieno, possono regalare un effetto di relax incredibile! ^^

  • Cappellacci a Merenda
    marzo 5, 2018

    Ottime proposte, una più bella dell’altra! Le trovo davvero utili, soprattutto per rilassarsi mentre si è in viaggio, e ho anche già individuato un paio di titoli per fare dei regali alle amiche.
    P.S. sono una fan sfegatata di Jane Austen anche io!

    • Giulia M.
      marzo 6, 2018

      Sono davvero contenta di averti aiutata!: D E la Austen è fantastica, c’è poco da fare!

  • Nicoletta C.
    marzo 5, 2018

    Anche io non sono una grande fan dei libri romantici, ma mi segno questi titoli come ottimi suggerimenti per fare qualche bel regalo!

    • Giulia M.
      marzo 5, 2018

      Eh sì, il miele vero e proprio non fa per me, ma in questi libri trovi storie che pur parlando (anche) d’amore non rischiano affatto di farti venire il diabete!

Rispondi

Giulia Magagnini

Giulia Magagnini a febbraio 2018

Giulia. Potete trovarmi con il naso perennemente affondato in un libro e la testa (dura) tra le nuvole, vere e immaginarie. Sono toscana, dipendente dal mare e affetta da Mal di Giappone.
Adoro i luoghi capaci di trasformare l’immaginazione in realtà, gli aereoporti e i cibi speziati.

Instagram

Instagram
Instagram
Instagram
Instagram
Instagram
Instagram

Iscriviti al blog

Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti a questo blog, e ricevere via e-mail le notifiche di nuovi post.