Travel Dreams 2019

È da quando ho aperto il blog che sento parlare dei Travel Dreams (idea nata sul blog di Manuela Vitulli, diamo a Cesare quel che è di Cesare!), e l’idea mi è sempre piaciuta molto. Quindi perché non lasciare sul blog i miei due cent riguardo ai viaggi da sogno del mio 2019?

Del resto quest’anno posso proprio dire che dal punto di vista dei viaggi sarà DECISAMENTE speciale:

 

Tokyo Photo by Jezael Melgoza on Unsplash

Tokyo

Come già vi avevo raccontato, se tutto vabene da aprile a settembre sarò a Tokyo per un soggiorno di studio della lingua. Sono già stata in Giappone quattro volte in vacanza e ormai in queste occasioni mi ritrovavo sempre a fare gli itinerari cercando di mettere insieme le visite ai miei quartieri del cuore e la scoperta di nuovi luoghi. In questi sei mesi studierò sodo, quindi non posso certo passare le giornate in giro per la capitale, ma posso assicurarvi che dopo essere andata a scuola e aver fatto i compiti del giorno nessuno riuscirà e tenermi lontana da Tokyo.

Tokyo che è il mio amore improbabile, la mia grande eccezione: io, che ho sempre adorato i piccoli borghi e i luoghi raccolti, ovviamente per quale città perdo la testa? Ma per la megalopoli più popolosa del mondo, ovviamente.

Un connubio della modernità come ce la si immaginava negli anni ’90 e di Storia che niente da fare, globalismo e progressismo non sono riusciti a cancellarla per quanto possano averci provato. E voi non sapete quanto io sia grata e piena di meraviglia per questo: la megalopoli più popolasa del mondo e ancora ti imbatti in tempietti shintoisti e buddihisti sparsi per parchi e quartieri, negozianti che ti regalano origami nelle giornate di pioggia, donne anziane che viaggiano nelle metro linde vestite in kimono di tutto punto e pericolosi quartieri a luci rosse meno agghiaccianti di tanti quartieri “medi” italiani.

Ci sono anche i lati negativi, come in qualsiasi Paese, e non dubito che in questi sei mi ci imbatterò più spesso di quanto sia mai accaduto nei miei viaggi precedenti, ma sapete una cosa? Da italiana ed europea, dopo aver passato almeno dieci anni a veder giusitificare l’ingiustificabile in tanti campi l’idea di passare sei mesi in un Paese come il Giappone non mi spaventa per niente. Anzi.

 

Photo by Pauline Mae De Leon on Unsplash

Corea del Sud

Sì, parliamo sempre di Asia. Vorrei approfittare del mio semestre giapponese per prendere un volo interno e farmi almeno un weekend lungo a Seul: ammetto che i deurama hanno un piccolo ruolo nel rinfocolare questa voglia tutte le volte che mi impelago in una nuova serie, ma a parte loro ormai è un po’ di tempo che sento il desiderio di visitarla (non sapete quanto mi affascina anche solo il Gyeongbokgung!). Vorrei vedere le parti storiche, ma anche i quartieri moderni e respirare un po’ di vita del posto. Ammetto che organizzare una vacanza appositamente dall’Italia non era tra le mie priorità, ma essendo in Giappone perché non approfittarne?!

Anche lì d’estate fa un caldo incredibile, ma se riesco a gestirlo a Tokyo non dubito che valga anche per Seul!

 

 

Giulia Magagnini con Madks Mikkelsen

Mads Mikkelsen e una fan a caso a Firenze (in qualità super HD con il Samsung di allora)

Copenaghen

Non so se riuscirò a visitarla per qualche giorno tra settembre e dicembre, ma Copenaghen mi attira da tempo e una volta tornata in Europa mi piacerebbe cominciare scoprirla. L’atmosfera del posto, la statua della Sirenetta, i possibili sosia di Mads Mikkelsen (lol)… di possibili attrattive ce ne sono tante! A parte gli scherzi, sono anni che ho voglia di visitare la Danimarca e il prossimo autunno o inverno non escludo affatto di cercare un buon volo e visitare la capitale.

 

 

Banner con i social

 

 

1 Comment

  • Alex Righetto
    gennaio 17, 2019

    Sono molto contento del successo del tuo blog. Ti auguro il meglio

Rispondi

Giulia Magagnini

Giulia Magagnini a febbraio 2018

Giulia. Potete trovarmi con il naso perennemente affondato in un libro e la testa (dura) tra le nuvole, vere e immaginarie. Sono toscana, dipendente dal mare e affetta da Mal di Giappone.
Adoro i luoghi capaci di trasformare l’immaginazione in realtà, gli aereoporti e i cibi speziati.

Instagram

Instagram
Instagram
Instagram
Instagram
Instagram
Instagram

Iscriviti al blog

Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti a questo blog, e ricevere via e-mail le notifiche di nuovi post.

Faccio parte di…

badge travel blogger italiane